Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘violenza sessuale’

Solo una decina di giorni fa aveva scatenato un putiferio mediatico la sentenza con cui la Cassazione ha annullato un’ordinanza del Tribunale del riesame di Roma che confermava il carcere per due giovani accusati di violenza sessuale di gruppo.

La Suprema Corte ha così stabilito che il giudice consideri l’opportunità di applicare misure cautelari alternative al carcere, avendo individuato nella legge di contrasto alla violenza sessuale, approvata dal Parlamento nel 2009, elementi difformi con gli articoli 3 (uguaglianza davanti alla legge), 13 (libertà personale) e 27 (funzione della pena) della Costituzione.

Sebbene la violenza sessuale sia un abominio da condannare con ferma decisione e che i vili responsabili siano da punire con severità esemplare, ancora una volta la Legge italiana si dimostra strumento inadeguato ed incoerente. In altre parole, ingiusto.

Nella gelida notte tra sabato e domenica si è consumata brutale l’ennesima violenza sessuale.
La vittima è una studentessa ventenne, ritrovata nel parcheggio di una discoteca in provincia dell’Aquila dal gestore del locale, tra la neve, seminuda e in una pozza di sangue.

Ricoverata sotto shock e semi assiderata presso l’ospedale del capoluogo abruzzese, la giovane è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.

Fermato con gli abiti macchiati di sangue un militare di istanza nella zona e presente nella stessa discoteca con dei commilitoni, la ferocia della violenza induce tuttavia gli inquirenti a sospettare del classico ‘branco’.

Da una parte c’è una giovane vittima e dall’altra i suoi aguzzini che, grazie a leggi in contraddizione con la Costituzione, potrebbero non passare nemmeno una notte in carcere!

La bilancia della giustizia pende dalla parte sbagliata.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: